Inquilino molesto nel condominio? Via con lo sfratto.

È importante sapere che in certe condizioni l’inquilino che è molesto nel condominio può essere sfrattato legittimamente.

È capitato infatti che un conduttore che aveva instaurato una relazione conflittuale con i condomini, imbrattando gli spazi comuni e ingiuriando i vicini, è stato sfrattato dal proprietario.

Infatti, il comportamento del conduttore è stato considerato un evidente abuso della cosa locata.

In forza di tale principio e della condizione salva quiete presente nel contratto, volta a sanzionare ogni atto o comportamento che possano recare molestia agli altri abitanti dello stabile, è possibile che venga concesso lo sfratto dell’inquilino, poiché tali violazioni rappresentano un valido motivo per la risoluzione anticipata del contratto.

Pertanto, da domani anche il comportamento dell’inquilino nei confronti di soggetti esterni al rapporto contrattuale può essere un valido motivo per chiedere lo sfratto.

ALLEGATO: Provvedimento

Photo by Timur Saglambilek on Pexels.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...